I pneumatici invernali hanno caratteristiche bene precise e un utilizzo esclusivo durante la stagione più fredda dell’anno. Ecco come sono fatti e quando vanno utilizzati.

I nomi utilizzati sono diversi: pneumatici invernali, antineve, gomme termiche. Tutti però identificano lo stesso prodotto. Le gomme invernali sono studiate e progettate per essere utilizzate esclusivamente durante l’inverno. Mescola, tassellatura, lamellatura e disegno del battistrada offrono il massimo delle prestazioni al di sotto dei 7° e su strade ghiacciate e innevate.

I primi pneumatici invernali avevano una tessellatura più alta e in alcuni casi erano addirittura chiodati; grazie ai continui test e studi da parte delle case costruttrici oggi le gomme termiche hanno delle caratteristiche ben precise e tecnologicamente avanzate.  Ogni anno TCS e le maggiori riviste specializzate del settore effettuano dei test campione su alcune misure dei pneumatici dei marchi più conosciuti o più utilizzati. Chi deve acquistare i pneumatici per la propri auto può quindi aiutarsi anche grazie a queste guide gratuite presenti sul web.

Come sono fatti i pneumatici invernali?

- Hanno delle profonde scanalature longitudinali che consentono una facile e rapida espulsione di acqua, neve e fanghiglia presente sull’asfalto; in questo modo si riduce il rischio di aquaplanning o di “pattinamento” dell’auto su strada ghiacciata.

- Le fitte lamelle presenti sul battistrada consentono un rapido riscaldamento della mescola e garantendo quindi tenuta di strada e grip anche in situazioni estreme;

- La mescola dei pneumatici invernali è differente rispetto a quella dei pneumatici estivi; è più “morbida” perchè deve essere in grado di scaldarsi prima e la composizione del mescola e del silice è differente;

pneumatici invernali

Come funzionano quindi i pneumatici invernali?

Grazie alle caratteristiche sopra elencate i pneumatici invernali possono garantire il massimo delle prestazioni d’inverno. La fitta lamellatura e la particolare mescola consentono al battistrada di scaldarsi prima e quindi garantiscono grip e tenuta su strada innevata o ghiacciata. Le scanalature longitudinali favoriscono l’espulsione della fanghiglia e un contatto maggiormente sicuro tra battistrada e asfalto.

Come si distingue un pneumatico estivo da uno invernale?

Intanto i disegni dei due pneumatici sono differenti. I pneumatici invernali si possono riconoscere subito grazie al disegno sul battistrada pieno di lamellature. Inoltre sulla spalla della gomma sono indicati, obbligatoriamente per legge, due simboli: il fiocco di neve e la marcatura M+S. Queste sono le caratteristiche delle gomme termiche che possiamo subito controllare e verificare.

Su Cerchigomme.it è possibile visualizzare i pneumatici invernali grazie ad un’apposita ricerca che li contraddistingue da quelli estivi. E’ possibile inoltre acquistare le ruote complete con i cerchi in lega o in ferro e ricevere direttamente a casa il kit completo, già pronto per l’installazione.  La spedizione è gratuita.