Invertire i pneumatici porta sia benefici in termini economici sia in termini di corretto utilizzo della propria auto.

Usare a lungo un treno di pneumatici può degradare notevolmente la sua condizione. A causare questi danni – come ben sappiamo – possono essere vari fattori, come l’eccessivo o non sufficiente gonfiaggio delle gomme oppure le pessime condizioni del manto stradale che si è percorso.

Un consiglio da tenere in grande considerazione è di controllare molto spesso lo stato degli pneumatici e verificare che non siano presenti strani ringonfiamenti, profondi tagli nella spalla, rotture varie o anche eccessiva usura del battistrada. Stesso discorso per i cerchi, che devono essere sempre in perfetto stato: un cerchio deformato o danneggiato in breve tempo rovina la gomma e mette a serio rischio la sicurezza su strada della nostra auto.

Ad ogni modo, se vogliamo ridurre al minimo l’usura degli pneumatici e garantire loro una lunga durata, è preferibile modificare le loro posizioni regolarmente. Ridurre la consunzione degli pneumatici, infatti, oltre ad allungare la loro vita, permette di mantenere prestazioni costanti e alti valori di sicurezza sulla strada. Una gomma in buono stato non aumenta il consumo di carburante e ritarda il cambio stagionale.

Ma come fare? Tenete presente l’immagine in testa a questo post per capire come variare la posizione degli pneumatici. Il consumo della gomma varia in base al tipo di trazione del veicolo; quella anteriore comporta un logoramento diverso da quella posteriore. In presenza di trazione anteriore il peso totale del veicolo è distribuito maggiormente sull’asse anteriore; ciò significa che gli pneumatici anteriori si logorano quasi due volte più rapidamente di quelli posteriori. Nelle auto con trazione posteriore, invece, il peso si distribuisce più o meno equamente su entrambi gli assi e quindi sulle 4 gomme. Questo vuol dire che è preferibile che la rotazione degli pneumatici avvenga più spesso in presenza di auto a trazione anteriore.

Per essere certi di quando è il caso di invertire gli pneumatici e con quale frequenza, vi consigliamo di fare riferimento al manuale d’uso della vostra auto. Va detto inoltre che è preferibile che l’operazione di invertire i pneumatici venga eseguita da un professionista, nonostante sia alla portata di tutti, cioè abbastanza semplice da eseguire.

Una cosa da tenere sempre presente è che alcuni pneumatici ad alte prestazioni – soprattutto quelli con verso di rotolamento – hanno necessità di essere montati in una posizione specifica quindi non sono indicati per essere invertiti. In ogni caso vi consigliamo di rivolgervi sempre per una consulenza ad un gommista prima di effettuare questa operazione.

I nostri tecnici sono a disposizione per chiarire ogni dubbio su come e quando invertire i pneumatici; nel caso in cui i debbano essere sostituiti, sul nostro portale sono disponibili pneumatici, cerchi in lega, cerchi in ferro e ruote complete per tantissimi modelli di auto. Su Cerchigomme.it sono inoltre disponibili inoltre i sensori di pressione TPMS, spediti già tarati per il modello di auto richiesto.