Gli inventori possono essere divisi in due categorie: quelli che anticipano i tempi e brevettano creazioni apparentemente inutili e quelli che realizzano invenzioni per soddisfare bisogni concreti.

Questa è la differenza tra i due padri degli pneumatici: da un lato Robert William Thomson, che inventa nel 1845 il primo pneumatico con gomma vulcanizzata per veicoli trainati da cavalli (bicicletta e automobile non erano ancora stati inventati), e dall’altro John Boyd Dunlop, che nel 1888 brevetta la prima ruota riempita d’aria per il triciclo del figlio che si lamentava della lentezza e della pesantezza del giocattolo.

Due anni dopo il suo brevetto, Dunlop lo vide revocato in virtù della precedente scoperta di Thomson, avvenuta 43 anni prima. A lui rimane comunque il merito della creazione dei moderni pneumatici gonfiabili come li conosciamo oggi.

A seguito della produzione dei primi pneumatici, in meno di 20 anni fioccano le invenzioni: battistrada, pneumatici rimovibili, pneumatici senza camera d’aria (tubeless), cerchioni, scanalature per la trazione stradale, pneumatici a lunga durata (con aggiunta di carbonio alla gomma).

Con questa infografica ripercorriamo con voi le tappe più importanti della storia degli pneumatici, una invenzione che ha cambiato il mondo.