Massima attenzione, no a brusche frenate: ecco come si guida in condizioni di ghiaccio o neve.

guida in caso di ghiaccio o neveCon l’arrivo dell’inverno la guida diventa molto più complicata e pericolosa in quanto le temperature scendono notevolmente e rendono le strade ghiacciate e scivolose. La neve, ad esempio, ha diverse gradazioni di aderenza: su quella compatta si scivola più facilmente, mentre sulla fresca l’aderenza degli pneumatici è maggiore. Il ghiaccio è anche più pericoloso perché può far sbandare molto facilmente.

Per avere una guida sicura e salvaguardare la vita vostra e di chi vi sta accanto in auto esistono dei corsi di guida specifici che aiutano l’automobilista a prendere coscienza dei rischi e dei propri limiti al presentarsi di un pericolo. Ma ovviamente non è l’unica soluzione. Elenchiamo una serie di accorgimenti che ogni buon automobilista deve applicare per diminuire al massimo le insidie ed i disagi della marcia su terreni innevati o ghiacciati.

La prima cosa da fare con l’arrivo della stagione fredda è controllare i propri pneumatici. Quelli invernali, formati da una particolare mescola in gomma di silicio, sono contraddistinti dalla marcatura M+S (“Mud and Snow”, ovvero fango e neve) e dal disegno di una cima innevata e un fiocco di ghiaccio, che sta a significare l’alta usabilità delle gomme su strade innevate e ghiacciate, al posto delle catene da neve. Per preparare l’auto per l’inverno ci sono altre accortezze da tener presente. Tra queste va ricordato di controllare l’antigelo al refrigerante del motore; di controllare la batteria in modo da assicurarsi di disporre di abbondante potenza per avviare l’auto in condizioni di freddo invernale; ricordarsi inoltre di controllare i freni e l’impianto di riscaldamento e di refrigerazione: questo garantirà una temperatura piacevole ed eviterà l’accumulo di ghiaccio e condensa sul parabrezza.

La migliore raccomandazione è sempre la prudenza: velocità limitata e distanza di sicurezza sono le prerogative per una guida sicura su strade ghiacciate. Regolare la velocità è importante in quanto è possibile evitare situazioni di sovrasterzo e sottosterzo, oltre che evitare spostamenti improvvisi in modo da ridurre le possibilità di slittamento. La distanza di sicurezza va aumentata in situazioni di pericolo, in modo da disporre del tempo necessario per frenare.

In caso di sbandate, per controllare il sottosterzo è sconsigliato aumentare l’angolo di sterzata o frenare di colpo perché in tal modo si peggiorerebbe soltanto la situazione. Il gesto da compiere è quello di lasciare l’acceleratore e non azionare il freno in modo da far spostare il peso dell’auto in avanti e diminuire l’angolo di sterzata. Così dovrebbe essere più semplice riprendere la giusta traiettoria ed evitare incidenti. Per il sovrasterzo e quando l’autovettura sbanda di coda, bisogna prestare particolare attenzione alla risposta del veicolo. I pneumatici posteriori hanno perso aderenza e il peso dell’auto si sposta su di loro. Bisogna accelerare gradualmente e sterzare nella direzione di slittamento della parte posteriore dell’autovettura. Una volta deciso in quale direzione andare, si è pronti a modificare la traiettoria dell’auto.

www.cerchigomme.it