Fra tanti piccoli accorgimenti, anche il controllo dei pneumatici ci può far capire come risparmiare carburante.

Il 2012 è stato un anno nero per il caro benzina, che ha toccato cifre astronomiche, tant’è che l’Italia è al primo posto della triste classifica europea sugli stati con i prezzi più alti per il carburante. In media, un litro di benzina verde si attesta su 1,760 Euro (prezzo medio) e tende al rialzo. I principali fattori che influiscono sulla situazione italiana riguardano l’elevata componente fiscale, in quanto l’iva, abbinata alle tasse, pesa per oltre la metà del prezzo.

Per risparmiare carburante, però, ci sono piccole e semplici accortezze che ogni automobilista può seguire. Innanzitutto buona regola sarebbe quella di guidare in maniera lineare, senza accelerazioni improvvise o brusche frenate. Mantenere una velocità di crociera costante e rispettare i limiti di velocità rappresentano infatti un ottimo metodo per non sprecare troppo carburante – almeno fino al 5% in città.
Quando in città bisogna sostare ai semafori, una buona pratica sarebbe quella di spegnere il veicolo, piuttosto che farlo girare a vuoto in attesa del verde. Anche con le macchine di ultima generazione, che hanno l’accensione con il sistema Auto-start-stop – che spegne il motore automaticamente durante le brevi soste, come ad esempio nel traffico, e lo riaccende immediatamente con un colpo di frizione – è possibile risparmiare carburante. Per l’aria condizionata vale lo stesso discorso: a meno che fuori dall’abitacolo non ci siano temperature atmosferiche proibitive, va spenta a macchina funzionante onde evitare uno spreco pari al 3%.

Anche il peso eccessivo dell’automobile può incrementare il consumo di benzina: basti pensare che anche solo 20 chilogrammi in più rispetto alla norma possono aumentare i consumi dell’1%, soprattutto se guidiamo in città. Oltre al peso interno all’abitacolo, c’è un altro parametro da valutare: l’utilizzo di portapacchi e accessori esterni, che modificano l’aerodinamica dell’automobile; l’aumento di carburante infatti è direttamente proporzionale a una maggiore resistenza esterna con l’aria. È stato calcolato che in questo caso c’è addirittura un dispendio maggiore del 5%.

Per quanto riguarda gli pneumatici, è consigliabile controllarne frequentemente la pressione, in quanto la corretta misura può migliorare i consumi anche del 3%.

Acquista i tuoi nuovi pneumatici su Cerchigomme.it e pagali in contrassegno. La spedizione è gratuita!